ABRSM

Print Friendly, PDF & Email

Lo scorso 22 maggio 2018 nel nostro Istituto si sono svolti gli esami di certificazione di Musica ABRSM. Mark Cartwright esaminatore titolato per conto della “Associated Board of the Royal Schools of Music”, ha valutato i nostri allievi.


Per la prima volta tre alunni di classe seconda si sono cimentati in un esame affatto semplice e per di più in lingua inglese. Gli altri ragazzi esaminati provengono tutti dalle classi terze. 

Siamo ben felici di constatare non solo che tutti gli allievi hanno ricevuto la certificazione ma che hanno totalizzato anche ottimi punteggi.

 

 

Tutti promossi con ottimi voti i candidati che hanno sostenuto la prova di certificazione di musica ABRSM (Associated Board of the Royal Schools of Music).

Siamo felici che i nostri allievi abbiano la possibilità di sostenere gli esami musicali del più importante ente internazionale di valutazione e certificazione delle competenze musicali nella nostra sede.

 

 

ABRSM , esami di certificazione musicale.

Il prossimo giovedì 1 giugno si svolgeranno gli esami di certificazione musicale nel nostro Istituto a cura dell’ABRSM leader mondiale in questo settore. 
I candidati saranno 13 tra allievi ed ex allievi distribuiti fra diversi gradi di competenza.
L’esaminatrice Manon Lewis  provvederà in lingua inglese a verificare i livelli di competenza di ciascun candidato. Una traduttrice: Dott.ssa Elisabetta Santi supporterà la comprensione della lingua.

I pianisti della nostra scuola: Prof.ssa Laura Cerbini, Prof.ssa Stefania Cruciani e Prof. Massimo Sberna accompagneranno i ragazzi nelle loro performances.

Auguriamo a tutti i migliori successi.

L’ABRSM è leader mondiale nell’organizzazione di esami musicali e valutazioni a ogni livello. Si tratta di un ente fidato e stimato da docenti e studenti di tutto il mondo.

Sin dagli inizi, lo scopo del Board, contenuto nello statuto del Royal College, è stato promuovere ‘lo studio e la diffusione dell’arte della Musica in tutto il Regno Unito e nei suoi Domini’. Nel 1892, l’Università del Capo di Buona Speranza invitò il Board a tenere gli esami nella Colonia del Capo. Nel 1895, gli esaminatori del Board fecero la loro prima visita in Australia, Nuova Zelanda e Canada. Gli esami vennero poi introdotti a Malta nel 1903 e nelle Indie Occidentali nel 1907. Nel 1948, il Board già annoverava rappresentanti locali ad honorem in Sud Africa, India, Pakistan, Ceylon (attuale Sri Lanka), Malta, Rhodesia (attuale Zimbabwe), Cipro, Singapore e Kenya.

Nel 1981, il Board aveva superato i 460.000 candidati all’anno per un’ampia gamma di strumenti.

Nel 1999, il Board ha pubblicato un manuale di Piano Jazz e musica d’insieme e ha integrato il nuovo programma per il 2003 con l’introduzione degli esami per flauto, clarinetto, tromba e trombone. Ogni anno, più di 600.000 candidati prendono parte agli esami dell’ABRSM in oltre 90 paesi di tutto il mondo, persino negli angoli più remoti del pianeta, come Aruba, Oman e Sierra Leone.

Le nostre attività sono finalizzate a stimolare e incoraggiare gli studenti di ogni livello. Il nostro scopo è la diffusione della bellezza e dello sviluppo della pratica strumentale, mediante obiettivi stabiliti, nonché favorire l’alta qualità nell’insegnamento e nell’apprendimento musicale. Il nostro impegno è volto a raggiungere standard educativi di eccellenza, unitamente a metodologie didattiche innovative e di qualità, oltre a soddisfare le esigenze dei professori di musica e dei loro studenti in tutto il mondo.

L’ABRSM vanta oltre 100 anni di esperienza e competenza nel campo dell’istruzione musicale e gode dell’autorità di quattro tra i principali conservatori del Regno Unito:

 

L’Italia ha visto negli ultimi anno una crescita esponenziale della domanda. Già a Roma e dintorni nel 2015 si pensa di arrivare a quota 1000 candidati Questo incremento di adesioni in Italia è stato riconosciuto nel rapporto annuale del Board che si può leggere sul sito web: http://www.abrsm.org/it/regions/central-europe/italy.  Ogni esame è seguito non solo da una valutazione ma anche accompagnato da una pagella dettagliata che aiuta studente e insegnante e trarre profitto dall’esperienza.  Il  valore propedeutico dei programmi non è in discussione, ma manca, anche a livello europeo, un riconoscimento del valore legale dei titoli ottenuti, ed è su questo che siamo lavorando in questo momento.

http://www.abrsm.org/it/regions/central-europe/italia/informazioni-sullabrsm/

 

Tutti promossi con ottimi risultati i candidati alle certificazioni musicali ABRSM.
Gli allievi: 
 
Emanuela Frielleme III B Grade 2;  Cecilia Castellani III C Grade 4; Giovanni Lupparelli III E Grade 3; Sofia Scarpetta III I Grade 3;  Arianna Bonifazi III H Grade 3;
 
e gli ex allievi: 
 
Marta Velloni Grade 4; Giulia Ricci Grade 4; Matteo Verzari Grade 4; Francesco Cherubini Grade 4; Miriam Governatori Grade 4; Rebecca Siena Grade 4.
 
lo scorso 24 maggio hanno sostenuto nell’Aula Magna del nostro Istituto alcune prove per  la certificazione delle competenze musicali (nello specifico violinistiche) riconosciuto a livello mondiale, alla presenza di un docente incaricato dalla ABRSM (The Associated Board of the Royal Schools of Music) e due assistenti. 
 
L’esame è stato molto accurato e scrupoloso e i ragazzi sono riusciti a superare tutte le prove; si è svolto in inglese (alla presenza di un traduttore) e ha misurato il percorso di formazione dei nostri allievi. 
 
L’ABRSM è ritenuto ad oggi il principale ente esaminatore nel settore musicale e gli esami vengono svolti con le stesse modalità, stesse prove e stessi criteri di valutazione in 93 paesi del mondo e quest’anno il numero dei candidati ha superato le 700.000 unità.
 
Nel centro Italia le sedi di certificazione oltre a Foligno nella nostra scuola sono a Roma e Pescara. 

 

 

ABRSM - Articoli recenti